Cos'e' la CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI


1) La cedolare secca e' un provvedimento che introduce un’imposta unica del 20% del reddito lordo annuo sui redditi da locazione.

2) Questa tassa e' stata reintrodotta all'inizio del 2011, la decisione di applicarla o meno sta al proprietario della casa.

3) Se la si applica, quest'imposta andra a sostituire le tasse attualmente dovute sugli affitti come dall'articolo 3 del dlgs 23/2011.

4) In cambio, per tutta la durata del contratto di locazione, all'inquilino non potranno essere imposti gli aumenti annui del canone in base agli indici ISTAT.

5) Se il proprietario dell'immobile opta per la cedolare secca e' obbligato a comunicarlo all'inquilino (prima dell'inizio del contratto) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

La cedolare secca e' una imposta stabilita attorno al 20%. Applicandola, non si deve piu' pagare:

- l'Irpef comprese le addizionali regionali
- l’imposta di registro
- l’imposta di registro sulle risoluzioni e proroghe del contratto di locazione.
- l’imposta di bollo


Rimane comunque da pagare l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione

Il conduttore deve poi aderire, se e' un contratto lo deve firmare, se il contratto e' gia' in essere, egli deve rispondere alla raccomandata inviatogli dal proprietario.

DECRETO LEGISLATIVO 23/2011 Art. 3 [Prima parte]